Assistenza Vita Serena

BADANTI E ASSISTENZA DOMICILIARE

Video 5 l’uomo malato di Alzheimer che parla solo con il suo cane

L’uomo malato di Alzheimer che parla solo con il suo cane

 

“Un momento bellissimo all’interno di un percorso difficile”. Così Lisa Abeyta descrive questa clip, nella quale il padre parla con il suo cane, Roscoe, giocandoci e accarezzandolo. L’uomo, come spiega l’autrice del video, soffre di Alzheimer allo stadio finale e ha perso quasi completamente la capacità di formulare delle frasi di senso compiuto, faticando nel trovare i termini giusti. Con il cane di sua figlia, che lo ha accolto quel giorno alla porta, le parole dell’anziano sembrano seguire un flusso più chiaro e ordinato. Motivo che ha spinto la donna a girare un video – e a montarlo grazie all’aiuto di suo figlio – per condividere questi attimi con la sua famiglia. I commenti positivi e le e-mail di chi vive una situazione simile, insieme ai ringraziamenti per aver pubblicato il video online, l’hanno sommersa(a cura di Eleonora Giovinazzo)
“Un momento bellissimo all’interno di un percorso difficile”. Così Lisa Abeyta descrive questa clip, nella quale il padre parla con il suo cane, Roscoe, giocandoci e accarezzandolo. L’uomo, come spiega l’autrice del video, soffre di Alzheimer allo stadio finale e ha perso quasi completamente la capacità di formulare delle frasi di senso compiuto, faticando nel trovare i termini giusti. Con il cane di sua figlia, che lo ha accolto quel giorno alla porta, le parole dell’anziano sembrano seguire un flusso più chiaro e ordinato. Motivo che ha spinto la donna a girare un video – e a montarlo grazie all’aiuto di suo figlio – per condividere questi attimi con la sua famiglia. I commenti positivi e le e-mail di chi vive una situazione simile, insieme ai ringraziamenti per aver pubblicato il video online, l’hanno sommersa(a cura di Eleonora Giovinazzo)
“Un momento bellissimo all’interno di un percorso difficile”. Così Lisa Abeyta descrive questa clip, nella quale il padre parla con il suo cane, Roscoe, giocandoci e accarezzandolo. L’uomo, come spiega l’autrice del video, soffre di Alzheimer allo stadio finale e ha perso quasi completamente la capacità di formulare delle frasi di senso compiuto, faticando nel trovare i termini giusti. Con il cane di sua figlia, che lo ha accolto quel giorno alla porta, le parole dell’anziano sembrano seguire un flusso più chiaro e ordinato. Motivo che ha spinto la donna a girare un video – e a montarlo grazie all’aiuto di suo figlio – per condividere questi attimi con la sua famiglia. I commenti positivi e le e-mail di chi vive una situazione simile, insieme ai ringraziamenti per aver pubblicato il video online, l’hanno sommersa(a cura di Eleonora Giovinazzo)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...