Assistenza Vita Serena

BADANTI E ASSISTENZA DOMICILIARE

Test Computerizzato della Cognizione

Test Computerizzato della  Cognizione  fornisce una migliore valutazione di Osservazione

 

Test Computerizzato

Melbourne, Australia – Una ricerca pubblicata nel Journal of Alzheimer questa settimana suggerisce  adulti sani  anziani sono meno in grado di osservare il proprio declino cognitivo nel corso di un periodo di 18 mesi.

Lo studio, condotto da neuropsicologi, ha anche indicato che i familiari stretti non erano in grado di percepire il declino nel comportamento cognitivo dell’anziano.
I risultati suggeriscono che l’identificazione precoce della malattia di Alzheimer  può essere più precisa quando si basa su una valutazione obiettiva della funzione cognitiva piuttosto che quello riportato da individui o dai  loro coniugi.
E ‘ampiamente accettato che in precedenza il rilevamento di anomalie cognitive nei pazienti è fondamentale per l’avvio tempestivo di assistenza professionale e l’iscrizione negli studi clinici.

I membri della famiglia possono osservare grandi cambiamenti nella funzione cognitiva, ma non sono in grado di rilevare con precisione le più piccole variazioni dell’Alzheimer precoce.
“Questo è importante perché dimostra che nelle primissime fasi della malattia di Alzheimer, gli individui o i loro coniugi non hanno alcuna conoscenza del tutto della  funzione cognitiva e del progressivo peggioramento”, ha detto il dottor Paul Maruff, Chief Science Officer di Cogstate Ltd (CGS.AX ). “Con il tempo le persone che hanno sviluppato un  deterioramento cognitivo lieve, sono approdate verso l’Alzheimer.

Pertanto, dovremmo valutare la funzione cognitiva in prospettiva e con obiettività, al contrario di chiedere semplicemente queste persone sulla loro memoria. ”
Dr. Maruff ha guidato un team di ricercatori del Imaging australiano, Biomarkers and Lifestyle (AIBL) studio, che ha osservato la capacità dei partecipanti di  giudicare la propria salute cognitiva.

I 289 partecipanti adulti sani anziani non avevano una diagnosi di demenza.
I soggetti sono stati divisi in due gruppi a seconda che essi mostrassero livelli di proteina beta-amiloide bassi o alti.

La formazione di amiloide nel cervello si caratterizza per segnalare l’inizio dei processi di Alzheimer.

Amiloide

Così come si può non notare i primi effetti di accumulo di colesterolo nelle nostre arterie, possiamo non notare piccoli cambiamenti nelle prestazioni del nostro cervello dalla crescita della beta-amiloide.

Per misurare i livelli di Beta-amiloide, tutti i soggetti sono stati sottoposti a tomografia ad emissione di positroni (PET) scansione neuroimaging, un noto strumento accurato per rilevarla.
I volontari hanno iniziato a compilare il “ Memory Questionnaire”, che ha chiesto loro di valutare il loro declino della memoria percepita in scenari quotidiani comuni.

Un membro della famiglia ha anche completato un questionario chiedendo il loro parere sulla performance cognitiva del soggetto.

Entrambe le indagini sono state ripetute dopo 18 mesi, fornendo una prospettiva soggettiva dei cambiamenti nella funzione cognitiva.
Inoltre,  i soggetti hanno completato il Cogstate Brief batteria (CBB), una raccolta di compiti informatici che testano più le capacità cognitive.

Dal momento che la CBB è stato validato in molti studi precedenti come uno strumento di misura sensibile  del deterioramento cognitivo, i risultati del test in questo studio hanno fornito un’affidabile, istantanea dei cambiamenti nel corso del tempo.
I test soggettivi non hanno mostrato cambiamenti nel corso di 18 mesi.

Tuttavia, nello stesso periodo, l’obiettivo CBB ha rivelato un calo moderato nella funzione cognitiva per il gruppo con alto Beta.amiloide.

Il team di ricerca ha concluso che è molto difficile per le persone  misurare la propria salute cognitiva e rilevare sottili differenze nella loro memoria e che i declini sottili della funzione cognitiva sono meglio rilevate mediante una valutazione computerizzata, come ad esempio la CBB.
I ricercatori hanno chiesto di adottare, test cognitivi computerizzati come parte della terapia standard.

Essi rilevano che in Canada, medici di base stanno già utilizzando una versione della CBB, Cognigram, per valutare oggettivamente la funzione cognitiva dei pazienti.

http://www.j-alz.com/node/387

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...